Mare Mediterraneo 1 - Uomo 0

turismo-eco-mare-mediterraneoE' sufficiente che l'uomo se ne stia ad osservare in disparte, senza stressare l'ambiente con le sue attività e la natura è in grado di rigenersi e stupirci.
La riprova ce la danno alcune riserve marine del nostro sovrasfruttato Mare Maditerraneo (reportage completo su National Geographic Italia in edicola a marzo con fantastiche fotografie di Enric Sala): accanto a paesaggi spogli sopravvivono straordinarie oasi di biodiversità.

Questo è possibile anche grazie alle iniziative intraprese dal biologo marino Enric Sala e da Pierre-Yves Cousteau, figlio del grande Jacques, che a bordo della storica nave oceanografica Alcyone si fanno portavoce della necessità di proteggere zone sempre più ampie del Mare Nostrum.

Davvero imperdibili per chi ama i fondali marini dai colori abbaglianti, ricchi di specie animali e vegetali, le fotografie che ritraggono Pierre-Yves Cousteau che osserva il fondo marino di Cabrera, nelle isole Baleari, e prende appunti durante un’immersione.

Condividi su Facebook