L'agricoltura produrrà un terzo delle emissioni dell'UE

Il Rapporto sullo Stato dell'Agricoltura 2011 realizzato da Inea decreta che l'agricoltura nel 2050 produrrà un terzo delle emissioni totali dell'Ue. Un dato allarmante dato che rappresenterà una quota tre volte superiore a quella attuale, pur se la crescita dipende soprattutto dalla diminuzione del peso di altri settori.
Al comparto agricolo si chiederà quindi l'impegno di ridurre le emissioni di un 42-49% in vista del raggiungimento dell'obiettivo della riduzione delle emissioni comunitarie dell'80-95% entro il 2050 rispetto ai valori registarti nel 1990.

Secondo "Una tabella di marcia per il passaggio a un'economia competitiva a basse emissioni di carbonio nel 2050" la riduzione delle emissioni dovrebbe passare attraverso l'adozione di misure quali: incrementi sostenibili dell'efficienza, recupero di biogas, uso razionale dei fertilizzanti, utilizzo di foraggi di migliore qualità, diversificazione e commercializzazione della produzione a livello locale, maggiore produttività del bestiame, ottimizzazione dei benefici dell'agricoltura estensiva e stoccaggio di carbonio nei suoli e nelle foreste.

Missione percorribile...a condizione - si legge nel Rapporto - che vengano fissati opportuni incentivi.

Fonte: www.adnkronos.com

Condividi su Facebook