Acqua pubblica o privata?

Il decreto Ronchi che privatizza la gestione dell’acqua, il referendum che raccoglie firme perchè l’acqua resti un bene pubblico, la più recente iniziativa delle “Case dell’acqua”. Che cosa sono? una giovane iniziativa che nelle intenzioni dovrebbe permettere di risparmiare soldi, rifiuti e plastica attraverso l'individuazione di un punto di distribuzione (quasi sempre gratuito e sempre gestito dal comune) di acqua microfiltrata presso il quale i cittadini possono recarsi con le bottiglie vuote e fare il pieno, invece di acquistare l'acqua in bottiglia al supermercato.

Pare però che questa buona idea, accolta da molti come un'occasione per cambiare in positivo le proprie abitudini, sia stata definita da un recente regolamento del Minsitero della Salute “attività di somministrazione di bevande non alcoliche”.

Lasciaci un commento per dirci come la pensi al riguardo.

Condividi su Facebook